…è nel passato, a Milano, nel lontano 1912, quando la famiglia Bazzi incontra la passione per la stampa: Aldo Bazzi artista e illustratore vince un premio per opere tipografiche e lascia a suo figlio Mario un’eredità che diviene un mestiere amato.

L’Azienda assume l’aspetto industriale già nel 1935 ed è oggi l’omonimo nipote Aldo Bazzi a proseguire il cammino affrontando l’impegnativa sfida odierna: offrire il massimo della qualità, della tecnologia, aumentando le prestazioni, il controllo totale della produzione e il servizio. Tutto il ciclo produttivo gestito al suo interno vive questa filosofia, reparto dopo reparto…

Storia

Le Arti Grafiche Mario Bazzi nascono a Milano, nel 1942. Oggi è Aldo a proseguire l’opera del padre Mario; il mestiere, a dire la verità, è un’eredità lasciata dal nonno, un “artista”, vincitore di un premio per lavori tipografici, al lavoro già dal 1908. Aldo Bazzi è legatissimo alla tradizione qualitativa di famiglia, alla sua ricerca di una sempre più agile comunicazione con la realtà del momento e con la clientela. Ha però voluto che l’azienda seguisse i tempi, talvolta che addirittura li anticipasse: una continua evoluzione tecnologica l’ha infatti trasformata da tipografia a ciclo completo a moderna litografia con la stessa impostazione. Ma il fattore umano non è mai passato in secondo piano. Anzi. E così pure la qualità connaturata al rapporto col cliente. E la cultura dei dipendenti è diventata uno degli apporti fondamentali alla riuscita del suo prodotto finale. La sfida è impegnativa: in un mercato globale che pare cercare solamente i grandi numeri, la grande velocità, la massima competitività, i settori più delicati e più ricchi di implicazioni qualitative devono, per non tradirsi e non perdersi nell’anonimato, ritagliarsi una particolarissima e più che riconoscibile personalità e cercare in controtendenza la qualità assoluta, il controllo totale della produzione, il rapporto durevole con la committenza. Dirlo è facile. Farlo, un po’ meno. Ma l’operato delle Arti Grafiche Mario Bazzi è sempre esemplare in questa determinazione. Esaminiamolo ora punto per punto. L’attività commerciale è gestita da tecnici periti industriali grafici, totalmente responsabilizzati nel rapporto diretto col cliente, le cui esigenze sono curate sia a livello di consulenza, sia di messa a punto tecnica dei progetti, sia di controllo qualitativo nella fase di produzione. I ritmi dell’azienda sono regolati su due turni diurni interamente sorvegliati da una presenza centrale, che assicura quella tempestività di prestazioni oggi diventata basilare per un’impresa moderna e un controllo costante durante tutto il processo produttivo. In più, appunto in controtendenza con le abitudini del settore e le tendenze internazionali, si è mantenuto il ciclo completo di produzione, dalla fotocomposizione e pre-stampa fino alla confezione e rilegatura dello stampato. Tutto quanto il processo, dalla preventivazione all’apertura, gestione e avanzamento della commessa, è regolato da un sistema informatico dedicato a un precisissimo controllo dei processi, dei fornitori, dei tempi e dei costi, fase per fase. In sede di fotocomposizione, l’azienda, che può fornire una consulenza creativa, è in grado di produrre testi e immagini ad alta risoluzione e in totale autonomia; il reparto è in grado di dialogare telematicamente con analoghi sistemi installati presso i clienti. In pre-stampa, invece, si impostano i lavori che andranno successivamente stampati, secondo un concetto di produzione che salvaguardi economicità e qualità. In questo reparto, dove avviene quindi l’incisione delle lastre e si è dunque nell’anticamera della stampa, sofisticati scanner rilevano le necessità di inchiostrazione delle lastre prodotte.
  • Aldo Bazzi

    Aldo Bazzi, artista e illustratore, inizia la riproduzione delle sue opere dando vita ad una attività̀ tipografica.
    Nello stesso anno viene premiato all’esposizione internazionale di Genova con la medaglia d’oro per la qualità dei suoi lavori.

     

  • Nascono le Arti Grafiche Bazzi.

    Il mestiere e la passione di Aldo Bazzi vengono raccolti dal figlio Mario e prendono forma in una nuova realtà produttiva più dinamica.

     

  • La ricostruzione

    Dopo aver subito enormi danni durante la guerra, con coraggio ed entusiasmo Mario Bazzi inizia la ricostruzione dell’azienda

    con spirito decisamente più industriale. La sede è nel pieno centro
    di Milano in via Cavallotti 5.

     

  • Lambrate

    L’azienda cresce e si trasferisce nella zona industriale di Lambrate, in un’ampia sede di oltre 3.500mq.

     

  • Aldo Bazzi

    Aldo Bazzi, attuale amministratore delegato, assume la responsabilità dell’azienda. Inizia un nuovo impulso produttivo pensato ed ottenuto conservando tradizione e qualità.

     

  • Innovazioni Tecnologiche

    Inizia un periodo di grandi evoluzioni tecnologiche che l’azienda introduce espandendosi. Viene acquisito uno spazio adiacente e l’area produttiva aumenta ad oltre 7.000 mq.

     

  • Nuovo piano industriale

    L’azienda concepisce e realizza un piano industriale di grande evoluzione tecnologica. Rinnova tutto il parco macchine da stampa, introduce la tecnologia CTP e potenzia i reparti di prestampa e legatoria.

     

  • Nuovi Uffici.

    Nuovi uffici e nuovi magazzini si affiancano alla sede esistente, per un totale di 10.000 mq totalmente dedicati alla produzione.

     

  • Le nuove Heidelberg.

    Ancora nuovi investimenti, nel cuore della nostra produzione, la sala stampa, abbiamo inserito due nuove macchine Heidelberg 70x100: 10 colori con voltura e 6 colori con laccatore.

     

  • Faenza Group.

    Grafiche Bazzi entra a far parte di Faenza Group: Soluzioni per Comunicare con sedi a Faenza , Milano, Bologna, Treviso e Parigi.